Ingredienti

400 g di filetto di vitellone privato delle parti grasse
4 tuorli d'uovo sodo
il succo di un grosso limone
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
un cucchiaio di trito di cetriolini sottaceto
una cipollina fresca tritata
mezzo cucchiaio di trito di capperi sottaceto
4 cucchiai di acciuga tritata
mezzo cucchiaio di prezzemolo tritato
qualche goccia di tabasco, sale

Regione: 
Toscana
Periodo: 
Estivo
Primaverile
Difficoltà: 
Facile
Preparazione: 
30 min.
Dosi per: 
4
Preparazione

Chi ha fretta può macinare il filetto a macchina, ma per ottenere un trito di carne migliore si consiglia di batterla col coltello; l'operazione è facile e dà ottimi risultati. Iniziare quindi a tagliare il filetto prima a fette sottili, poi a striscioline e in seguito a cubetti, per finire battere la carne col coltello. Mettere il battuto di carne in una scodella e condirlo con sale, tabasco e succo di limone. Con un cucchiaio amalgamare bene, aggiungere l'olio e lavorarlo ancora per incorporare completamente. Aggiungere i restanti ingredienti tritati escluso i tuorli d'uovo, amalgamare bene il tutto. Mettere la tartara in frigo per almeno un'ora. Con un cucchiaio sistemare al centro di ogni piatto un mucchietto di tartara, coprirla con un foglio di pellicola per alimenti e pressando con le mani compattarla e dare la forma desiderata; togliere la pellicola, tritare i rossi d'uovo con un passaverdure facendoli cadere direttamente a pioggia sulla tartara.

Contorni consigliati: si tratta di un piatto importante, con molte proteine, quindi il contorno migliore, per non appesantire la digestione, è dato da verdure lessate o grigliate.

Fonte: 
Informatore