L'iniziativa vede l'adesione di un cartello di organizzazioni, espressione della ricchezza di esperienze, approcci e idee che caratterizza l'impegno internazionale delle ONG italiane nella cooperazione allo sviluppo.

Di fronte ai costi di una globalizzazione che distribuisce in modo diseguale nel mondo i benefici, l'Unione Europea ha adottato una nuova politica dello sviluppo globale basata sui valori fondamentali dei diritti umani e del buon governo. Anche l'Italia è chiamata a far propria la lotta alla povertà e a porre al centro delle sue attività internazionali il tema dello sviluppo.

In questo senso l'iniziativa avviata dall'Associazione delle ONG italiane e sottoscritta da Forum permanente del terzo settore e da Fondazione Culturale Responsabilità Etica, si allarga all'intero paese, in questa cruciale fase della campagna elettorale, perchè si imprima un'accelerazione nell'opinione pubblica con riguardo alla pressante richiesta che i temi della povertà e dello sviluppo siano portati in primo piano anche nellíagenda politica italiana.

Roma, 10 marzo 2006