Il commercio equo in Coop

Nel Natale 1995, nella grande distribuzione italiana, Coop metteva in commercio il primo prodotto equo-solidale a marchio Coop: il caffè “per la solidarietà”.

Nel 2002 nasce Solidal, la linea equo solidale a marchio Coop.

Scegliere i prodotti a marchio Coop della Linea Solidal è una buona azione per voi e per il sud del mondo.

Ogni cibo o manufatto equo-solidale, infatti, viene acquistato a condizioni eque in alcuni paesi dell'Asia, Africa, Centro e Sud America. Senza la presenza di intermediari, il commercio risulta più diretto e più vantaggioso per il produttore. Il caffè, il cioccolato, le banane e l'abbigliamento solidal, per citarne alcuni, rispettano l'uomo perché garantiscono ai lavoratori un salario adeguato e condizioni di vita migliori.

In più, parte dei guadagni è reinvestita in progetti per lo sviluppo delle comunità locali.

Il risultato di tutto questo impegno è un prodotto di alta qualità e bontà attestata dal marchio Coop, che ne garantisce la convenienza, la sicurezza e il rispetto dell'ambiente.

LINEA SOLIDAL. Solidali su tutta la linea

Ad oggi la linea dei prodotti a marchio Solidal Coop propone circa 70 referenze.

La frutta fresca Solidal comprende le banane, l’ananas e le noci dell’Amazzonia. Viene commercializzato stagionalmente anche il mango FairTrade, proveniente dal Senegal. Nell’assortimento è presente il succo arancia 100% e ananas 100%.

Coop negli ultimi anni ha ampliato la colazione solidale proponendo insieme allo zucchero di canna biologico, al tè anche il miele millefiori e i frollini ai cereali con fave di cacao. Un altro importante prodotto ormai utilizzato da gran parte dei consumatori è il riso thay profumato che proviene dalla Thailandia.

Non poteva mancare nella linea Solidal l’assortimento del cioccolato. Sugli scaffali della Coop sono presenti i cioccolatini, il cacao in polvere amaro, le tavolette di cioccolato, la crema spalmabile e per la ricorrenza di Pasqua le uova di cioccolato con le sorprese sempre del commercio equo dalla Macedonia e Sri Lanka.

La linea Solidal oltre ai prodotti tipicamente “coloniali” e alimentari ha sviluppato anche alcuni prodotti “non food”. All’interno di questa gamma troviamo i palloni dal Pakistan  e le rose da idrocultura dal Kenya.

Nel 2007 la novità più significativa è stata il lancio di una vera e propria linea di abbigliamento di cotone proveniente da coltivazioni equo solidali certificate, oppure legato a progetti di grande rilevanza sociale, garantiti da Coop e da altre organizzazioni come ad esempio il progetto BioRe in India. Questo progetto coinvolge circa 5 mila agricoltori e prevede la coltivazione di cotone secondo le metodologie dell’agricoltura biologica e garantisce ai contadini indiani numerosi vantaggi: oltre alla formazione professionale, una maggiorazione sul prezzo di mercato del cotone, oltre ai contributi per l’acquisto di sementi e attrezzature, finanziamenti agevolati.

L’abbigliamento solidal a marchio Coop si sviluppa in una linea per uomo e per donna, articolata nelle due collezioni, primavera-estate e autunno-inverno e riguarda capi d’abbigliamento come polo, maglie, camicie, t-shirt, pantaloni e calzetteria.

Perché acquistare i prodotti del Commercio Equo?

- ai produttori viene pagato un prezzo equo che garantisca un livello di vita dignitoso;

- viene riconosciuto un Fairtrade Premium per realizzare progetti comunitari di sviluppo sociale, sanitario ed educativo;

- viene corrisposto un prefinanziamento che consente il sostegno dei costi di produzione senza indebitamento;

i contratti sono sempre di lunga durata;

- le produzioni avvengono nel rispetto dell'ambiente salvaguardando la biodiversità e i processi a basso impatto ambientale;