di
Roberto Cavallini
 
 
Rinnovato il contratto di lavoro nella distribuzione cooperativa. Interessati gli oltre 56.000 dipendenti di Coop dopo una complessa trattativa durata oltre un anno. Dopo una lunga e complessa trattativa durata oltre un anno, il 22 dicembre scorso, è stato siglato, da parte delle Associazioni Cooperative ANCC-COOP, FEDERCONSUMO CONFCOOPERATIVE, A.G.C.I. Settore consumo e le Organizzazioni Sindacali FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS-UIL, l’accordo di rinnovo del CCNL per i lavoratori dipendenti da aziende della distribuzione cooperativa, scaduto il 31 dicembre 2010. Si tratta di un accordo unitario siglato con tutte le organizzazioni sindacali  ed è un accordo soddisfacente che permetterà da un lato di ricomporre l’equilibrio competitivo di Coop nei confronti delle altre insegne della grande distribuzione e dall’altro fornisce elementi importanti anche in termini di innovazioni nell’orario per la creazione di nuovi posti di lavoro.
L’accordo che prevede una durata triennale del CCNL (gennaio 2011-dicembre 2013) è stato raggiunto nelle parti principali rimandando a una stesura completa nel mese di gennaio. L’aumento retributivo a regime ammonterà a 86 euro, riparametrati al quarto livello e l’erogazione degli arretrati è fissata già a partire da questo mese.