Il test ha erroneamente confrontato prodotti disomogenei per materia prima impiegata, normativa di riferimento, spessore dei veli, numero degli strappi, arrivando a formulare un giudizio finale a dir poco discutibile

Il prodotto Coop convenzionale (il vero competitore di Scottex), che avrebbe dovuto essere impiegato per svolgere il test (e che avrebbe sostenuto il confronto), non era disponibile al momento dell'acquisto (dichiarazione della giornalista di altroconsumo) e quindi è stato sottoposto al test un altro prodotto Coop: il tuttocasa Eco-logici rispettoso della normativa Ecolabel e inoltre realizzato con 100% materia prima riciclata derivante da post-consumo.

In altri termini l'offerta di base di Coop che soddisfa gli obiettivi fondamentali del prodotto a marchio (qualità della marca con il più alto livello di convenienza) non è stata presa in considerazione.

Il prodotto Tuttocasa Eco-logici, nasce quale testimonianza dell'impegno di Coop verso la tutela dell'ambiente e quindi: non solo risponde alla normativa Ecolabel ma esprime il minor impatto ambientale possibile, ricorrendo all'impiego di materia prima riciclata da postconsumo.

Ne deriva che la prestazione pur assestandosi su valori di resistenza e assorbenza ritenuti soddisfacenti, non può essere perfettamente confrontabile/allineato ai prodotti convenzionali di pura cellulosa vergine (le fibre impiegate non sono state sottoposte allo stress tipico delle fibre utilizzate per un prodotto di carta riciclata).

La scelta di Coop, relativamente a questo prodotto, è stata precisa e radicale in quanto non si è limitata a proporre un prodotto ecolabel, ma ha estremizzato il concetto impiegando una carta riciclata da post-consumo, consapevole delle implicazioni prestazionali ma, anche, del minor impatto ambientale generato dal prodotto.

Non dimentichiamo che questa politica ambientale di Coop viene quotidianamente premiata dai soci consumatori con vendite/rotazioni dei prodotti Ecolobal confrontabili con i principali prodotti convenzionali del mercato.